Sono nato a mezzogiorno il 26 Aprile sotto il segno del Toro con ascendete Ariete...

...Quindi ho comunicato subito al mondo che ero affamato di vita, tenace e passionale.   

Da bimbo non avevo il sogno di fare il regista però mia madre racconta che amavo organizzare gruppi di bambini per fare le scampagnate e per giocare insieme. A quanto pare mi divertivo a fare ridere tutti raccontando le mie storie. I tratti del mio carattere erano quindi già chiari e l’acquisto della prima videocamera correlata alle mie esperienze di animatore turistico hanno completato il quadro.

Ecco che sono diventato quello che sono, ma chi sono?

Volete uccidermi? Allora mettetemi in ufficio a fare ogni giorno la stessa cosa e a quel punto avrete raggiunto l’obiettivo. Lo so che può apparire arrogante ma credetemi mi occupo davvero di tantissime cose che gravitano nel mondo dell’arte, della cultura, della formazione e del sociale. 

 

Faccio una grande fatica a descrivermi perché è come se tentassi di spiazzarmi ogni giorno mettendomi alla prova con nuove avventure, tirando fuori dal cilindro altre passioni e iniziando nuovi progetti in cui credo.