DIFFERENZA DI GENERE

February 3, 2019

 

All'interno del codice non verbale siciliano, si ritrovano gesti tipicamente femminili oppure maschili, altri che si possono rivolgere esclusivamente alle donne, altri ancora che si indirizzano solo agli uomini, ma in entrambe i casi, possono essere utilizzati indistintamente da tutti.
Esiste dunque una differenziazione di genere e una specificità nel'Utilizzo di alcuni gesti che devono essere sempre interpretati in funzione del contesto e del discorso.
Osservando un gruppo di donne che sta parlando in terza persona di una donna non presente, potrà capitare di vedere una di esse alzare leggermente la punta del naso dal basso verso l'alto con il polpastrello del dito indice. In questo caso si tratta di un aggettivo qualificativo di carattere negativo.
Infatti la traduzione in dialetto siciliano sarebbe:"Avi la nasca tisa" cioè ha la puzza sotto il naso e quindi è una donna superba, vanitosa, altezzosa, snob che si sente parte di una èlite superiore. Di certo non può essere definito un grande complimento e solitamente viene accompagnato da un corollario di gesti e mimiche facciali che aggiungono sarcasmo alla descrizione dell'altra.
Nel caso in cui invece questo gesto venga fatto tra due o più uomini, il senso potrebbe essere letto come un avvertimento: Attento perchè quella è una donna presuntuosa, petulante, e rispondiera". In questo caso viene utilizzato per mettere in guardia, come uno strumento utile a prepararti al'incontro di quella persona.
Lo stesso gesto può essere usato anche per fare un complimento e quindi per dire che quella persona è particolarmente intuitiva ed è difficile da raggirare.
Ancora una volta, il linguaggio gestuale siciliano ci dimostra la sua grande sinteticità e poliedricità nell'esprimere giudizi o formulare frasi complesse, che in genere, necessitano diverse parole per essere spiegati verbalmente. Infatti all'interno di questo "Schermo a tre punte" per citare Giuseppe Tornatore, basta utilizzare un dito che tocca un'altra parte del corpo per elargire giudizi, suggerimenti e avvertimenti.

 

 

GENDER DIFFERENCES

In the Sicilian not-verbal code, we find typically feminine or masculine gestures, others that can be addressed exclusively to women and others to men.

Observing a group of women talking about a woman who isn’t present, you may happen to see one of them slightly raise the tip of the nose from the bottom upwards with the forefinger. Avi la nasca tisa, that is she is snooty, a haughty and vain woman. Certainly it can’t be considered a compliment and it’s usually accompanied by gestures and facial expressions that add sarcasm to the description.

If the gesture is made by men, the sense is that of a warning: that is a conceited and tiresome woman who answers back. The same gesture can be used to pay a compliment, to say a person is particularly perceptive and difficult to take in. The Sicilian sign language once again shows its great conciseness and versatility.

 

 

 

Please reload

Post recenti

November 3, 2019

September 3, 2019

August 5, 2019

July 3, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square