News

È LUCA VULLO IL TESTIMONIAL DELLA CAMPAGNA PROMOZIONALE DEL MUSEO NAZIONALE DELL’EMIGRAZIONE ITALIANA (MEI).

Il 9 Maggio si è tenuta a Genova la conferenza stampa del Museo MEI durante la quale  Paolo Masini, Presidente della Fondazione MEI, ha presentato la campagna pubblicitaria nazionale.

Il testimonial ufficiale è Luca Vullo, l’ambasciatore della gestualità italiana del mondo, che ha trasformato uno stereotipo in un patrimonio immateriale della nostra cultura.  Gli spot (qui il primo dei 5) saranno visibili in tutti i principali aeroporti (Milano Linate, Milano Malpensa, Genova, Torino, Verona, Venezia, Bologna) e nelle metropolitane di Milano, Genova, Brescia, per un periodo di 47 giorni, a partire dal 13 maggio per poi riprendere nella seconda parte dell’anno.  Lo spettatore è invitato a visitare il Museo attraverso lo straordinario linguaggio del corpo tipico degli italiani e il testimonial comunica tutte le info esclusivamente con i gesti delle mani e le espressioni del viso, che sono supportate dai sottotitoli in diverse lingue.

In fondo la gestualità italiana travalica ogni confine geografico e Vullo, da 10 anni tiene lezioni e masterclass in più di 60 prestigiose università internazionali ed è ospite di Ambasciate, Consolati, Istituti Italiani di Cultura e teatri all’estero con il suo show “La voce del corpo” che vede sul palco anche sua mamma Angela, dove analizza, con ironia e approfondimento socio-culturale, le differenze tra la gestualità italiana e quella degli altri Paesi. Vullo collabora anche con Rai 1 dove ogni domenica, all’interno del programma “Uno Mattina in Famiglia”, racconta a gesti le arie d’opera che hanno reso l’Italia famosa nel mondo. Vullo è stato a sua volta un emigrato a Londra per 9 anni e con i suoi progetti ha promosso all’estero le eccellenze “made in Italy”, come quando ha realizzato per il Consolato Italiano di Londra due spot: uno che promuove lo studio della Lingua Italiana e l’altro rivolto ai ragazzi su Dante Alighieri. Luca, ha incontrato tante comunità all’estero e le ha raccontate con i suoi documentari socio-antropologici come “Influx” (distribuito su Netflix) e “Dallo zolfo al carbone”.  

Ecco perché il MEI ha deciso di realizzare proprio con lui una campagna promozionale davvero originale. Gli spot del MEI sono stati presentati in anteprima in Argentina, all’interno della MEI Experience Room, esperienza multimediale immersiva sull’emigrazione italiana ideata e realizzata dalla Fondazione MEI, grazie al coinvolgimento del Ministero degli Esteri, Ministero della Difesa, Rai Italia, Ita Ai-ways, Camere di Commercio estere, Regione Liguria, Comune di Genova e numerose società calcistiche, in occasione del tour mondiale della nave Amerigo Vespucci.

La prima tappa argentina, nata in collaborazione con Consolato Italiano a Buenos Aires, ha riscosso notevole successo di pubblico. Prossime tappe Perù e Los Angeles con contenuti specifici relativi a queste due città e all’emigrazione.

In occasione di Genova Capitale EUROPEA dello Sport, verranno infine distribuite in tutti gli IAT cittadini  e della regione le cartoline raffiguranti immagini originali dei grandi club calcistici nati all’estero da italiani. I possessori di queste cartoline avranno diritto ad un ingresso ridotto al Museo.

Un museo eccezionale, che ogni giorno regala momenti di storia nel cuore dei cittadini italiani e dei turisti stranieri. 

 

Author

Vullo Luca

Luca Vullo è un regista, produttore cinematografico, performer teatrale e coach di comunicazione italiano.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Luca Vullo